mdtools

MDTools 950 - dimostrazione pratica

MDTools è un potente strumento software integrato in Solidworks o Autodesk Inventor che fornisce al progettista tutti gli strumenti per la designazione di blocchi oleodinamici.

Di seguito una lista delle principali caratteristiche:

  • libreria di cavità completa e personalizzabile
  • comandi 3d completi per creare, modificare e rivoluzionare il vostro blocco oleodinamico
  • possibilità di mostrare le connessioni nel blocco grazie ad una colorazione semplice ed intuitiva dei vari collegamenti
  • controlli sul blocco per errori di progettazione come:
    • errati collegamenti (come una linea in pressione contro una linea a scarico)
    • collegamenti mancanti (nel caso vi siate dimenticati di collegare una porta di una cavità)
    • qualità delle connessioni (una foratura più corta del previsto)
    • intersezioni tra e con zone morte (un foro che interseca una sede di tenuta o-ring)
  • controlli sullo spessore minimo
  • controlli sulla lavorabilità del blocco
  • verifica dell'ottimizzazione energetica del blocco (tramite le velocità medie di attraversamento dei canali)
  • gestione semplificata di stampigliature
  • assieme automatico a partire da HyDraw
  • strumenti per un assemblaggio rapido e veloce dei componenti
  • creazione di una geometria step semplificata dell'assieme direttamente da MDTools (con rimozione di tutti i fori di costruzione e i collegamenti interni)
  • disegno costruttivo automatico, con un set completo e personalizzabile di comandi ed elenchi (tabella fori, elenco cavità, stampigliature...)

Di seguito un video che mostra un processo completo di progettazione usando MDTools 950 per Solidworks a partire da un semplice circuito su carta e successiva modifica a partire da uno schema fatto con HyDrawCAD.

Non esitate a contattarmi per maggiori informazioni

MDTools 750 e Blocchi complessi

Blocchi oleodinamici complessi possono essere progettati velocemente e con efficienza grazie alla modalità di progettazione 'Virtual Cavity', disponibile con MDTools per Autodesk Inventor.

Un problema dei software CAD 3d è rappresentato dal fatto che all'aumentare della complessità del modello le performance calano.
Nella mia esperienza di lavoro precedente con CATIA (dalla V5 R18 alla R21), progettare blocchi con una workstation moderna era un problema già con 100 forature. Diventava lento, l'inserimento delle cavità richiedeva qualche secondo, l'esperienza di uso generale era deludente. Una soluzione, ovviamente, è di aggiornare la workstation (scheda video, processore, RAM). E' vero che i computer diventano più veloci ogni mese che passa, ma non si cambia workstation con questa frequenza.

Se pensate ad un blocco oleodinamico con centinaia di forature, ogni volta che aggiungete una lavorazione richiedete al software CAD di calcolare intersezioni tra superfici, geometrie, una nuova feature viene aggiunta in fondo all'albero delle lavorazioni... sarà difficile trovare quella lavorazione nel browser, modificarla, la modifica di una delle prime lavorazioni richiede l'intero ricalcolo del solido, ecc...

MDTools per Autodesk Inventor è diverso:

  • Progettate blocchi oleodinamici? MDTools vi porta tutti i comandi che vi servono e qualcosa in più (progettazione energeticamente efficiente, assieme automatico, ...)
  • Progettate blocchi oleodinamici complessi (per complesso intendo con centinaia di fori)? MDTools vi offre la modalità di progettazione Virtual Cavity.

Cos'è la modalità 'virtual cavity' ?

Immaginate di progettare un blocco oleodinamico complesso, di aggiungere una cavità e vederla nel monitor ma che questa cavità non sia ancora una lavorazione 3d e la possiate maneggiare/modificare come se lo fosse (muovi, allunga, allinea, cambia faccia, ecc... ).
Questa è la modalità di progettazione 'Virtual Cavity'.

Cosa significa progettare in modalità 'virtual cavity'?

Quando lavorate in modalità 'virtual cavity', ogni volta che inserite una cavità viene semplicemente aggiunto uno schizzo corrispondente alla sua posizione. MDTools si occuperà di mostrare la forma 3d della cavità. Il motore 3d di Inventor non sarà coinvolto in problemi di performance perché l'albero delle lavorazioni avrà soltanto schizzi, non lavorazioni 3d reali.
Dall'altro lato, con MDTools siete in grado di progettare il blocco all'interno con perfetta efficienza senza la necessità di generare lavorazioni 3d reali.

E' possibile passare tra 'Virtual Cavity' e 'Cavity as feature'?

Assolutamente sì. Potete lavorare direttamente in 'Cavity as Feature', MDTools crea le lavorazioni 3d contestualmente al posizionamento di una cavità. Ciò funziona bene per blocchi piccoli e medi. Se volete la massima velocità, convertite il modello in 'Virtual Cavity' e sperimentate la massima velocità di progettazione all'interno di Inventor.
Avete un blocco complesso con lavorazioni 3d e dovete modificarlo pesantemente? Convertitelo in Virtual Cavity, modificate, al termine convertite di nuovo in modalità Feature.

Quando mi serve la modalità 'Cavity as feature'?

Quando dovete creare un disegno di lavorazione, MDTools necessita di lavorazioni reali e Inventor deve poterle rappresentare nelle viste 2d. Vi ricordo che la creazione del disegno di lavorazione è completamente automatica con MDTools.
Quando create un assieme 3d, Inventor richiede delle superfici per assemblare gli altri componenti. Ricordate che se partite da un circuito HyDraw, l'assieme è completamente automatico (1 click e pochi secondi).

E' possibile vedere un esempio?

Questo è un blocco complesso (700 forature) progettato da Aries di Scalmana Luigi e C. snc

Blocco con 700 forature progettato da Aries di Scalmana Luigi Srl.

Blocco con 700 forature progettato da Aries di Scalmana Luigi Srl.

Questo breve video vi mostra come aggiungere cavità, allinearle, modificarle, cancellarle, ecc.
Il mio computer è un Lenovo W530 con Autodesk Inventor 2014 e MDTools 750. Sono sicuro che ogni Workstation recente sia più veloce della mia.

QuickManifolds, tips and tricks

L'obiettivo di questo articolo è mostrare come ottenere il progetto di un blocco con QuickManifolds e libreria MDTools che contenga delle valvole unidirezionali ad inserto.

Più in generale, è possibile indirizzare QuickManifolds verso i risultati che il progettista si aspetta semplicemente con alcune accortezze a livello di circuito o di cavità.

Scopo: progettare il blocco corrispondente al seguente circuito
circuitoLa valvola n.2 del circuito è una VUH1-14 di Bosch Rexroth, di seguito un'estratto della scheda tecnica
VUH1Questo tipo di valvole vengono montate all'interno di altre cavità del blocco, in questo caso l'idea è di averla sotto alla bocca P1 da 3/8" BSP.
QuickManifolds considera la bocca P1 come un utilizzo, la valvola 2 come una cartuccia quindi è evidente che non sarebbe in grado di modellare quel blocco così come lo intende il progettista, cioé con un utilizzo da G3/8 e al suo interno la cavità di alloggiamento della VUH1 da G1/4.

Però il progettista può modificare i dati di input a QuickManifolds:

1. Creare una cavità nella libreria MDTools che rappresenti una valvola a cartuccia 2 vie con filettatura G3/8 in testa e G1/4 all'interno come in figura.
CAVITY LIBRARY2. Aggiungere la medesima cavità alla libreria di HyDraw
cavità HLM

3. Modificare il circuito di partenza come segue:
circuito modificatoin pratica ho eliminato l'utilizzo P1, ho nominato P1 la valvola nr.2 e ho assegnato nel campo 'Cavity/Footprint/Interface' della valvola P1 il nome della nuova cavità appena creata.
Ricordo che per QuickManifolds sono importanti i numeri delle porte nel simboli idraulico e il nome della cavità, tutte le altre informazioni (model code, flow rate, description, etc) sono utili all'ingegnere sistemista che disegna il circuito e seleziona i componenti più idonei alla macchina o all'impianto.

A questo punto il circuito è pronto per l'invio a QuickManifolds, inseriamo i vincoli di progetto (spessore minimo, tappi, posizione di porte le valvole)
vincoli

 

Dopo un paio di minuti questo è il risultato: un blocchetto compatto che rispetta i vincoli imposti, con la valvola ad inserto all'interno dell'utilizzo P1.

qm

 

 

Load More